Proveniamo da un luogo di bellezza, padre dei nostri prodotti che tanto amiamo.


Prodotti del Mese

Il tessuto in puro cotone garantisce la leggerezza al tatto e la vivacità del colore del nostro canovaccio che oltre a ritrarre i tralci di vite del nobile vitigno Canaiolo, ne traspone le caratteristiche essenziali di delicatezza e misura.

Scopri i dettagli

L’elemento classico della coppa, ripreso da un dipinto settecentesco, impreziosisce con la sua eleganza questo magnifico asciugamano in misto lino dal design raffinato.

Scopri i dettagli

Un’amicizia che dura da secoli tra Anghiari e Firenze che i miei antenati vollero suggellare con un tessuto, il Giglio appunto, reso ancora più prezioso dal lino al 100%.

Scopri i dettagli

Storie dal mondo Busatti

MADE IN ITALY usi e abusi!

Il Made in Italy è un marchio ormai usato e abusato. Secondo la normativa vigente nel settore tessile, si può etichettare Made in Italy ogni prodotto (o capo) le cui fasi della lavorazione siano avvenute prevalentemente in Italia. Questa generica indicazione di prevalentemente permette al fior fiore del tessile italiano (di arredamento e non) di produrre tessuti in estremo oriente o nei punti più disparati del globo purché la manodopera costi poco e le tutele per i lavoratori siano misere o inesistenti, e di realizzarne in Italia solo una micro parte del processo produttivo. Anche perché come si può determinare quali siano le lavorazioni prevalenti per esempio nel processo produttivo di un indumento? La tessitura? L’applicazione dei bottoni? La cucitura?...

Vai all'articolo