Una pianta sempreverde e vigorosa dagli interni cavi e nodi molto evidenti. Alcuni arbusti più di altri stimolano l’interesse e la curiosità, il bambù per esempio ci ha sempre affascinato nella sua forma cilindrica e robusta. Ne abbiamo sviluppato un progetto, che poi si è tramutato in disegno e infine in un ricercato tessuto da arredamento che si coniuga in modo impeccabile con ambienti classici e moderni. Una trama con un decoro complesso e rigoglioso che rendono la tovaglia unica e dal sapore esotico.

Scopri i dettagli

Una pianta sempreverde e vigorosa dagli interni cavi e nodi molto evidenti. Alcuni arbusti più di altri stimolano l’interesse e la curiosità, il bambù per esempio ci ha sempre affascinato nella sua forma cilindrica e robusta. Ne abbiamo sviluppato un progetto, che poi si è tramutato in disegno e infine in un ricercato tessuto da arredamento che si coniuga in modo impeccabile con ambienti classici e moderni. Una trama con un decoro complesso e rigoglioso che rendono la tovaglia unica e dal sapore esotico.

Scopri i dettagli

L’origine del tessuto è persa nel groviglio dei secoli della storia della Busatti. A noi sono arrivate le emozioni e le voci che parlano della richiesta da parte delle massaie rurali dei poggi toscani, di un canovaccio che fosse particolarmente robusto all’usura del tempo e soprattutto del lavoro. Nacque così il tessuto Melograno: solido e genuino. Il gradimento fu tale che già allora la vendita si diffuse ben oltre le colline e le valli nostrane e se ne trova traccia anche su qualche dipinto locale di fine ottocento.

Scopri i dettagli

L’origine del tessuto è persa nel groviglio dei secoli della storia della Busatti. A noi sono arrivate le emozioni e le voci che parlano della richiesta da parte delle massaie rurali dei poggi toscani, di un canovaccio che fosse particolarmente robusto all’usura del tempo e soprattutto del lavoro. Nacque così il tessuto Melograno: solido e genuino. Il gradimento fu tale che già allora la vendita si diffuse ben oltre le colline e le valli nostrane e se ne trova traccia anche su qualche dipinto locale di fine ottocento.

Scopri i dettagli

L’origine del tessuto è persa nel groviglio dei secoli della storia della Busatti. A noi sono arrivate le emozioni e le voci che parlano della richiesta da parte delle massaie rurali dei poggi toscani, di un canovaccio che fosse particolarmente robusto all’usura del tempo e soprattutto del lavoro. Nacque così il tessuto Melograno: solido e genuino. Il gradimento fu tale che già allora la vendita si diffuse ben oltre le colline e le valli nostrane e se ne trova traccia anche su qualche dipinto locale di fine ottocento.

Scopri i dettagli

L’origine del tessuto è persa nel groviglio dei secoli della storia della Busatti. A noi sono arrivate le emozioni e le voci che parlano della richiesta da parte delle massaie rurali dei poggi toscani, di un canovaccio che fosse particolarmente robusto all’usura del tempo e soprattutto del lavoro. Nacque così il tessuto Melograno: solido e genuino. Il gradimento fu tale che già allora la vendita si diffuse ben oltre le colline e le valli nostrane e se ne trova traccia anche su qualche dipinto locale di fine ottocento.

Scopri i dettagli

L’origine del tessuto è persa nel groviglio dei secoli della storia della Busatti. A noi sono arrivate le emozioni e le voci che parlano della richiesta da parte delle massaie rurali dei poggi toscani, di un canovaccio che fosse particolarmente robusto all’usura del tempo e soprattutto del lavoro. Nacque così il tessuto Melograno: solido e genuino. Il gradimento fu tale che già allora la vendita si diffuse ben oltre le colline e le valli nostrane e se ne trova traccia anche su qualche dipinto locale di fine ottocento.

Scopri i dettagli

Costantinopoli: una città ricca di miti e suggestioni. Un luogo leggendario che ha visto l’avvicendarsi di popoli, religioni e culture. Questa è la suggestione dalla quale ci siamo lasciati guidare per la creazione del nostro nuovo tessuto. Una ricchezza di linee e immagini che lo rendono perfettamente inserito in ogni ambiente. Un tessuto che si adatta a essere interpretato come cuscino, tovaglia ma anche copriletto o tenda. Una versatilità che aumenta ancora di più grazie alle ricercate tonalità.

Scopri i dettagli

Come molti dei nostri tessuti anche per la Donna di Coppe non è semplice datare la nascita. Di certo c’è la coppa, elemento apice della rappresentazione che con ogni probabilità è stata traslata da un dipinto settecentesco di genesi lucchese. Nel corso dei decenni ha avuto un amplissimo utilizzo sino a essere anche impiegata come sipario per i palcoscenici dei teatri di mezza Italia.

Scopri i dettagli

Come molti dei nostri tessuti anche per la Donna di Coppe non è semplice datare la nascita. Di certo c’è la coppa, elemento apice della rappresentazione che con ogni probabilità è stata traslata da un dipinto settecentesco di genesi lucchese. Nel corso dei decenni ha avuto un amplissimo utilizzo sino a essere anche impiegata come sipario per i palcoscenici dei teatri di mezza Italia.

Scopri i dettagli

L’elemento classico della coppa, ripreso da un dipinto settecentesco, impreziosisce con la sua eleganza questo cavaliere da tavola in misto lino, una striscia di tessuto per una apparecchiatura a due intima e complice.

Scopri i dettagli

Come molti dei nostri tessuti anche per la Donna di Coppe non è semplice datare la nascita. Di certo c’è la coppa, elemento apice della rappresentazione che con ogni probabilità è stata traslata da un dipinto settecentesco di genesi lucchese. Nel corso dei decenni ha avuto un amplissimo utilizzo sino a essere anche impiegata come sipario per i palcoscenici dei teatri di mezza Italia.Di certo c’è la coppa, elemento apice della rappresentazione che con ogni probabilità è stata traslata da un dipinto settecentesco di genesi lucchese. Nel corso dei decenni ha avuto un amplissimo utilizzo sino a essere anche impiegata come sipario per i palcoscenici dei teatri di mezza Italia.Di certo c’è la coppa, elemento apice della rappresentazione che con ogni probabilità è stata traslata da un dipinto settecentesco di genesi lucchese. Nel corso dei decenni ha avuto un amplissimo utilizzo sino a essere anche impiegata come sipario per i palcoscenici dei teatri di mezza Italia.Di certo c’è la coppa, elemento apice della rappresentazione che con ogni probabilità è stata traslata da un dipinto settecentesco di genesi lucchese. Nel corso dei decenni ha avuto un amplissimo utilizzo sino a essere anche impiegata come sipario per i palcoscenici dei teatri di mezza Italia.Di certo c’è la coppa, elemento apice della rappresentazione che con ogni probabilità è stata traslata da un dipinto settecentesco di genesi lucchese. Nel corso dei decenni ha avuto un amplissimo utilizzo sino a essere anche impiegata come sipario per i palcoscenici dei teatri di mezza Italia.Di certo c’è la coppa, elemento apice della rappresentazione che con ogni probabilità è stata traslata da un dipinto settecentesco di genesi lucchese. Nel corso dei decenni ha avuto un amplissimo utilizzo sino a essere anche impiegata come sipario per i palcoscenici dei teatri di mezza Italia.

Scopri i dettagli
Sale

Unavailable

Sold Out